Anteprima Premium Cinema Emotion - Maggio 2019

SERATA DIVI

Tutti i mercoledì di maggio dalle ore 21.15
Emotion dedica i mercoledì di maggio a cinque grandiosi divi di Hollywood. Si inizia il 1° maggio con Sandra Bullock, protagonista di “Miss Detective”. Gracie Hart è un agente dell’ F.B.I. con un carattere da maschiaccio in un corpo da favola. Quando si viene a scoprire che un gruppo di terroristi vuole sabotare il concorso di Miss America, Gracie è l'unica tra gli agenti in servizio a potersi infiltrare. In seconda serata il sequel “Miss F.B.I.: infiltrata speciale” in cui la bella agente deve affrontare una nuova missione. La settimana successiva il centro della programmazione della serata è Sean Penn con “Mi chiamo Sam” e “Una notte per decidere”. Nel primo film, l’attore Premio Oscar interpreta un uomo con ritardo mentale che assume un avvocato (Michelle Pfeiffer) per ottenere la custodia della figlia di 7 anni (Dakota Fanning), affidata dall'assistente sociale a una nuova famiglia; nel secondo, Penn è un playboy americano che nell’Inghilterra di epoca fascista cerca di convincere la vedova Mary Panton a non sposare Sir Edgar Swift, perché lui può darle la felicità che lei cerca, ma qualcosa minerà la loro unione. Mercoledì 15 maggio è, invece, dedicato alla pluripremiata Meryl Streep. In prima serata “La mia Africa”: Karen Dinesen arriva in Kenya nel 1914 per ritrovarvi il barone von Blixen, da lei sposato senza amore; durante le lunghe assenze del marito, Karen fa amicizia con Hatton, un cacciatore di elefanti, interpretato da Robert Redford. A seguire “E’ complicato” in cui la divorziata Jane Adler ha un rapporto amichevole con l'ex marito Jake (Alec Baldwin), ma, quando il minore dei loro figli si laurea, i due hanno modo di passare del tempo assieme ed inaspettatamente tra di loro rinasce la passione. Jane diventa così l'amante dell'ex marito, visto che Jake si è risposato con la giovane Agness. Nel frattempo, nella vita di Jane entra l'architetto Adam (Steve Martin) che ben presto si innamorerà di lei, dando così vita ad un complicato triangolo sentimentale. Il divo di mercoledì 22 maggio è ancora una donna. In “Cake”, Jennifer Aniston interpreta sorprendentemente un ruolo drammatico: è un avvocato di successo che, in seguito ad un incidente, è costretta a vivere con i dolori delle sue cicatrici e ad assumere continuamente antidolorifici. Partecipa a un gruppo di sostegno per affrontare il dolore e qui viene incuriosita dal suicidio di una donna (Anna Kendrick). Mentre scopre i dettagli dell’accaduto e sviluppa un rapporto toccante con il marito (William H. Macy) della suicida, è alle prese anche con la sua cruda tragedia personale. A seguire in “Ti odio, ti lascio, ti…” la Aniston torna a vestire i panni di attrice comica, alle prese con un coinquilino ostile, nonché ex-fidanzato (Vince Vaughn). Infine, l’ultimo mercoledì del mese è dedicato a Robert De Niro. Ne “Lo stagista inaspettato” è Ben, un vedovo settantenne che ha scoperto che andare in pensione non è affatto piacevole. Nel tentativo di rimettersi in gioco, coglie l'opportunità di lavorare come tirocinante in un sito di moda online, fondato e diretto da Jules Ostin (Anna Hathaway). In seconda serata “Being Flynn” racconta di un padre e di un figlio che si trovano dopo molti anni di lontananza in un rifugio per senzatetto.

CINEMA D’AUTORE

Tutti i giovedì di maggio dalle ore 21.15
Emotion continua anche nel mese di maggio il suo progetto di proporre per la prima e la seconda serata del giovedì film d’autore. Il 2 maggio il primo titolo è di Guillermo Arriaga, sceneggiatore di Alejandro Iñárritu passato alla regia con “The Burning Plain” in cui gli intrecci e i collegamenti tra personaggi apparentemente separati sono rivelati quando i figli di due amanti, ormai morti, cominciano ad indagare sul passato dei genitori. A seguire “Intervista col vampiro” di Neil Jordan che vede tra gli interpreti Tom Cruise, Brad Pitt, Kirsten Dunst e Antonio Banderas. Giovedì 9 maggio in prima serata “Jane Eyre” di Franco Zeffirelli che mette in scena l'omonimo romanzo di Charlotte Brontë, in cui la giovane orfana Jane Eyre, appena uscita dal collegio di Lowood, trova lavoro come istitutrice nella tenuta dell'inquieto Rochester, del quale si innamora. In seconda serata “As you like it – Come vi piace” di Kenneth Branagh, trasposizione cinematografica dell'omonima commedia di Shakespeare. Il 16 maggio è, invece, interamente dedicato all’eccentrica Lina Wertmüller. Si inizia con “Metalmeccanico e parrucchiera in un turbine di sesso e politica”. Il metalmeccanico di “Rifondazione Comunista” Zvanin (Tullio Solenghi) rimane folgorato da Rossella (Irene Pivetti), parrucchiera dai capelli rossi che adora Bossi; la donna lascia intendere di volersi concedere allo spasimante solo a patto che questo diventi leghista. A seguire “Mimì metallurgico ferito nell'onore” con Giancarlo Giannini e Mariangela Melato. Il giovedì successivo la serata inizia con “Volver – Tornare” di Pedro Almodóvar sulle vicende di tre generazioni di donne: Raimunda (Penelope Cruz) è una giovane madre che decide di nascondere il cadavere del suo compagno per coprire l'omicidio avvenuto per mano della figlia dopo un tentativo di abuso. La sorella Sole, abbandonata dal marito, gestisce un negozio di parrucchieri e vive da sola. Nel frattempo lo spirito della madre, morta anni prima in un incendio, torna per risolvere alcune questioni in sospeso. A seguire “Velluto blu” di David Lynch. Giovedì 30 maggio il ciclo si conclude con “Un mercoledì da leoni” di John Milius e con “American Graffiti” di George Lucas in cui quattro adolescenti in una cittadina della California nell'estate 1962 hanno un'ultima notte all'insegna della spensieratezza prima di affrontare le loro vite da adulti.

FESTA DELLA MAMMA

Domenica 12 maggio dalle ore 21.15
Emotion festeggia la Festa della Mamma con due film, in prima e in seconda serata, che raccontano storie di due madri disposte a tutto per le proprie figlie. “Fortunata” di Sergio Castellitto racconta, appunto di Fortunata, interpretata da Jasmine Trinca, che lotta quotidianamente per crescere la figlia da sola nel migliore dei modi, nella speranza di poter aprire un giorno un negozio di parrucchiera che le garantisca l’indipendenza e il proprio angolo di felicità. In “Julieta” di Pedro Almodóvar, Julieta vive a Madrid con la figlia Antía: entrambe soffrono in silenzio a causa di un tragico lutto, ma a volte il dolore non unisce le persone, anzi, finisce per dividerle.